Dal 1° luglio 2020 nuovo trattamento integrativo e ulteriore detrazione per i lavoratori

Dal 1° luglio 2020, sono previste due nuove misure di sostegno ai redditi da lavoro dipendente e assimilati, alternative tra loro: un trattamento integrativo, oppure un’ulteriore detrazione fiscale (artt. 1-2, D.L. n. 03/2020).

Potenziali beneficiari del credito sono i contribuenti il cui reddito complessivo è formato da:

  • redditi di lavoro dipendente di cui all’art. 49, comma 1, del TUIR;
  • redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente di cui all’art. 50, comma 1, del TUIR (compensi per soci di cooperative, prestazioni pensionistiche, redditi derivanti da rapporti co.co.co., compensi per lsu)

Calcolo del TRATTAMENTO INTEGRATIVO in funzione del reddito complessivo e del periodo di lavoro che intercorre tra il 01/07/2020 e 31/12/2020:

  • Con redditi NON superiori a 28.000 Euro – fino ad un massimo di 600 Euro

Il credito aumenta il netto della busta paga, è esente da contribuzioni e imposte e non è accantonato ai fini TFR.

  • Con redditi superiori a 28.000 Euro e fino a 40.000 Euro – riconosciuta un’ulteriore detrazione fiscale sull’IRPEF lorda

Il beneficio consiste in una riduzione dell’imposta dovuta

Leggi tutta l’informativa sul BONUS 100 EURO.